vendi il tuo PC
vendi il tuo PC
Che meraviglia vedere un Film in 3D!
Condividi:

Focus junior lo descrive così un film tridimensionale:

“Un film 3D è un film che, grazie a speciali tecniche di ripresa, fornisce una visione stereoscopica delle immagini. Stereoscopica significa che dà la sensazione del rilievo e della profondità. Ossia del 3D, la "terza dimensione" oltre ad altezza e larghezza”.

Il sistema sfrutta la luce polarizzata per proiettare sullo schermo due diversi fotogrammi, la nostra vista li combina insieme e crea l'illusione della profondità.

altInfatti le immagini proiettate in 3D sono imparziali il lavoro grosso viene fatto dal nostro cervello che le rielaborerà. Questa tecnologia, per dare un effetto tridimensionale alle immagini proiettate sullo schermo piatto sfrutta il funzionamento della nostra vista.
Descritto in parole povere, possiamo dire che i nostri due occhi percepiscono in maniera diversa il mondo che ci circonda. Poi le immagini, differenti tra loro, raggiungono il cervello che provvede a elaborare i segnali ricevuti, a trovare le differenze e a creare infine un’immagine tridimensionale.
Per ottenere l’effetto tridimensionale è necessario che i film che sfruttano la tecnologia stereoscopica siano girati con due videocamere distanti quanto sono distanti gli occhi umani. Le immagini parallele sono riprodotte una sull’altra e filtrate dalle lenti colorate: ogni occhio vede solamente immagini con tonalità rosse o azzurre.

altGli altri colori sono automaticamente scartati, quindi il filtro rosso percepirà le immagini chiare mentre quello blu quelle scure. Le immagini grigie, completamente nere o completamente bianche si vedranno con entrambi gli occhi.
Poi il cervello unirà le due immagini e renderà la percezione della distanza perché le interpreterà come se ci fosse una profondità.
I primi film 3D sono nati negli anni venti è sfruttando il sistema dell'anaglifo ovvero

“un'immagine stereoscopica, o stereogramma, che, se osservata mediante appositi occhiali dotati di due filtri di colore complementare l'uno rispetto all'altro, fornisce una illusione di tridimensionalità” Fonte: WIkipedia

Il primo film 3D,“The Power of Love”, è stato proiettato nel 1922.
Il pubblico indossava quegli iconici occhiali anaglifi rossi e verdi che gli permettevano di vedere due strisce di pellicola corrispondenti.
Il film muto è stato presentato in anteprima il 27 settembre di quell’anno all’Ambassador Hotel Theatre di Los Angeles. Gli spettatori avevano la possibilità di vedere uno dei due finali. Semplicemente guardando attraverso un lato degli occhiali 3D o l’altro, a seconda che volessero un finale felice o tragico.

Attualmente esistono numerose tecnologie di proiezione 3D con differenti tipi di occhiali e addirittura schermi televisivi che non hanno bisogno di occhiali e trasmettono direttamente video stereoscopici.

Anche questo articolo volge al termine, vi diamo appuntamento la prossima settimana, col nostro Blog per scoprire altre simpatiche curiosità.

Prodotti in Offerta
Ultimi Arrivi
Blog Rinovo
l11
Stanco del tuo PC? Noi lo compriamo!
Valutazione gratuita in pochi step
Configura il tuo Pc
Tag