vendi il tuo PC
vendi il tuo PC
Microsoft conferma che sta investendo miliardi nel creatore di ChatGPT
Condividi:

Microsoft, uno dei primi investitori in OpenAI, ha dichiarato di voler espandere la sua partnership esistente con la società come parte di un maggiore sforzo per aggiungere più intelligenza artificiale alla sua suite di prodotti. In un post sul blog separato, OpenAI ha affermato che l'investimento pluriennale verrà utilizzato per "sviluppare un'IA sempre più sicura, utile e potente".

 

"Abbiamo formato la nostra partnership con OpenAI attorno all'ambizione condivisa di far progredire responsabilmente la ricerca IA all'avanguardia e di democratizzare l'IA come nuova piattaforma tecnologica", ha affermato in una nota Satya Nadella, CEO di Microsoft.

 

L'approfondimento della partnership tra le due società ha il potenziale per potenziare gli ambiziosi progetti di OpenAI, tra cui ChatGPT, che ha catturato l'attenzione di – e talvolta suscitato preoccupazioni da parte di – accademici, leader aziendali e appassionati di tecnologia con la sua capacità di creare risposte lunghe e complete a richieste e domande dell'utente.

 

L'investimento potrebbe anche catapultare Microsoft come leader dell'IA e, in ultima analisi, aprire la strada all'azienda per incorporare ChatGPT in alcune delle sue applicazioni distintive, come Word, PowerPoint e Outlook.

 

Come risultato del suo accordo esclusivo esistente con OpenAI, Microsoft ha recentemente affermato che presto aggiungerà le funzionalità di ChatGPT al suo servizio di cloud computing, Azure. Se ChatGPT diventa disponibile su quel servizio, anche le aziende potrebbero utilizzare gli strumenti direttamente all'interno delle sue app e dei suoi servizi.

 

L'investimento arriva pochi giorni dopo che Microsoft ha annunciato l'intenzione di licenziare 10.000 dipendenti come parte di più ampie misure di riduzione dei costi. Nadella ha affermato all'epoca che la società continuerà a investire in "aree strategiche per il nostro futuro" e ha indicato i progressi nell'IA come "la prossima grande ondata" dell'informatica.

Una scommessa sul futuro dell'IA

 

Da quando OpenAI ha aperto l'accesso a ChatGPT alla fine di novembre, è stato utilizzato per scrivere articoli (con più di un paio di inesattezze fattuali) per almeno una pubblicazione di notizie; ha scritto testi nello stile di vari artisti (uno dei quali in seguito ha risposto, "questa canzone fa schifo") e ha redatto abstract di documenti di ricerca che hanno ingannato alcuni scienziati.

 

Alcuni amministratori delegati hanno già utilizzato la piattaforma anche per scrivere e-mail o svolgere attività di contabilità.

 

OpenAI è anche la società dietro DALL-E, che genera una gamma apparentemente illimitata di immagini in risposta alle richieste degli utenti. Sia DALL-E che ChatGPT sono addestrati su grandi quantità di dati per generare contenuti.

 

Ma ci sono alcuni rischi per Microsoft e OpenAI qui.

 

Sebbene questi prodotti abbiano guadagnato popolarità tra gli utenti, hanno anche sollevato alcune preoccupazioni, tra cui il loro potenziale di perpetuare pregiudizi e diffondere disinformazione . Allo stesso tempo, un numero crescente di scuole e insegnanti è preoccupato per l'impatto immediato di ChatGPT sugli studenti e la loro capacità di barare sui compiti.

 

Ciò potrebbe potenzialmente creare "pubblicità molto negativa" per le aziende associate a questi strumenti, ha affermato David Lobina, analista di intelligenza artificiale presso ABI Research.

 

L'opportunità è immensa, tuttavia, e potrebbe rafforzare la posizione di Microsoft nella crescente corsa agli armamenti sull'intelligenza artificiale e fornire un utile impulso a OpenAI nel processo.

 

Prodotti in Offerta
Ultimi Arrivi
Blog Rinovo
l11
Stanco del tuo PC? Noi lo compriamo!
Valutazione gratuita in pochi step
Configura il tuo Pc
Tag